CaptoCapture20170610025938PM
impressions
recensioneArlequins
home l'assenza Stranamente sereno la band
Méséglise
Coverfinale
item2
item3
item4
le recensioni...
blog
logoprognuovomillennio
recensioniprogdelnuovomillennio

Méséglise

Stranamente sereno

Lizard

di Giancarlo Bolther

Secondo album per questa band il cui nome si rifà a Proust. Fautori di una musica altamente poetica, mescolano sapientemente folk, rock progressivo e canzone d’autore. Nei dodici brani proposti offrono un percorso cosparso di suadenti melodie acustiche, arricchite dall’uso del violino, oltre che dagli strumenti abituali.Ballate vagamente malinconiche che mi hanno ricordato i francesi XII Alfonso. Un rock progressivo davvero personale con atmosfere d’altri tempi, in cui i cantautori non disdegnavano di proporre musiche importanti, accompagnati da ottimi musicisti. Oggi questa può sembrare una proposta controcorrente, ma piace perdersi nella dolcezza di queste poesie musicate, che riflettono con serenità sulle contraddizioni dei tempi moderni. GIUDIZIO : Prog Rock Poetico

CaptoCapture20170114052520PM
CaptoCapture20170121122444AM
recensionenonsoloprog1
recensionenonsoloprog2
CaptoCapture20170121122914AM
recensionemondoagricolo
mondoagricolo
newundergroundmusic

blog olandese

recensionesublogolandese
VoilaCapture20140502085742p
home l'assenza Stranamente sereno la band Coverfinale